Vai al contenuto
logo Portale Numismatico dello Stato
logo MIBACT logo MEF
logo ISTITUZIONI E PATRIMONIO
ITA

Pompei 12 tracce di vita intorno al denaro

Mappa interattiva

mappa di pompei Ingresso di Porta Marina Casa del Bracciale d´Oro Tomba di Vestorio Prisco Casa di L.Cecilio Giocondo Taverna di Edoné Ostello dei Fabii Terme Stabiane Casa del Larario di Achille Termopolio di Vetuzio Placido Porta di Sarno Officina di Granio Romano Casa del Menandro Ingresso di Porta Marina Casa del Bracciale d´Oro Ostello dei Fabii Officina di Granio Romano Terme Stabiane Casa di L. Cecilio Giocondo Porta di Sarno Casa del Larario di Achille Tomba di Vestorio Prisco Taverna di Edoné Casa del Menandro Termopolio di Vetuzio Placido

Itinerario

  • Ingresso di Porta Marina

    1 - Ingresso di Porta Marina

    L'Amore Mercenario

    Un'iscrizione graffita sulle mura della città, presso porta Marina, recava la profferta d'amore a pagamento di Attica.

  • Terme Stabiane

    2 - Terme Stabiane

    Il Demone del Gioco

    Nel corridoio d'accesso al settore femminile delle Terme Stabiane un'iscrizione celebrava la rilevante somma di denaro vinta ai dadi nella città  di Nocera.

  • Taverna di Edoné

    3 - Taverna di Edoné

    Il Costo del Bere

    Grazie a un'iscrizione, oggi scomparsa, sappiamo qual era il prezzo da pagare nella taverna di Edoné per poter bere vino di qualità  diverse.

  • Casa del Bracciale d'Oro

    4 - Casa del Bracciale d'Oro

    Il denaro salvato

    Il prezioso bracciale d'oro ritrovato al polso di una fuggiasca ha dato il nome alla casa. Poco distante erano dispersi 40 aurei e 175 denari d'argento, fuoriusciti da una cassetta lignea.

  • Casa di L. Cecilio Giocondo

    5 - Casa di L. Cecilio Giocondo

    L'impiego dei capitali

    Nella casa di Lucio Cecilio Giocondo numerose tavolette cerate forniscono un'eccezionale testimonianza di diversi tipi di attività  economiche.

  • Tomba di Vestorio Prisco

    6 - Tomba di Vestorio Prisco

    La Munificenza Pubblica

    Il giovane edile Gaio Vestorio Prisco morì a ventidue anni, forse durante la sua magistratura. Il luogo di sepoltura e duemila sesterzi per i funerali furono concessi dai decurioni, la tomba fu eretta a proprie spese dalla madre Mulvia.

  • Ostello dei Fabii

    7 - Ostello dei Fabii

    La lista della Spesa

    Nell'ostello dei Fabii una "lista della spesa" elenca gli acquisti quotidiani di alimenti. Da documenti come questo sappiamo che a Pompei i generi di prima necessità  per la sopravvivenza erano alla portata di tutti.

  • Casa del Larario di Achille

    8 - Casa del Larario di Achille

    Produzione e Vendita

    Graffita su una parete affrescata della casa del Larario di Achille un'iscrizione ricorda la vendita di vinacce avvenuta alle calende di giugno.

  • Casa del Menandro

    9 - Casa del Menandro

    Ricchezza in cassaforte

    Una cassa di legno custodita nella cantina della casa del Menandro conteneva vasellame da tavola e utensili da toletta in argento, numerosi gioielli maschili e femminili e un cospicuo gruzzolo di monete.

  • Officina di Granio Romano

    10 - Officina di Granio Romano

    Il Pegno e l'usura

    Una donna in difficoltà finanziarie cedette un paio di orecchini in pegno all'usuraia Faustilla a garanzia di un prestito. Lo documentava un'iscrizione graffita su un muro dell'Officina di Granio Romano.

  • Termopolio di Vetuzio Placido

    11 - Termopolio di Vetuzio Placido

    L'Incasso della bottega

    Nel termopolio di Vetuzio Placido, fu ritrovato l'incasso dell'attività di ristorazione che la si svolgeva: 1385 monete in bronzo pari a circa 585 sesterzi.

  • Porta di Sarno

    12 - Porta di Sarno

    Il "Tesoro" del fuggiasco

    Un individuo che trovà la morte presso la porta "di Sarno" aveva cercato di portare in salvo con se il proprio tesoro: 49 denari e 61 aurei, alcuni gioielli, un pregiato specchio decorato e quattro eleganti coppette d'argento.

freccia indietro freccia avanti

Pompei 12
Tracce di vita intorno al denaro

Proponiamo ai visitatori un percorso di visita relativo alla documentazione numismatica; riportiamo nei siti archeologici e nelle aree di rinvenimento i materiali numismatici ora conservati nelle vetrine o nei depositi dei Musei; rendiamo accessibili e fruibili i luoghi in cui si conserva ancora qualche traccia importante dei contesti di provenienza dei reperti numismatici e ne forniamo le migliori condizioni di fruibilità anche da parte del pubblico dei "non addetti ai lavori"; offriamo una guida e altri documenti scaricabili, collegati all'itinerario reale e virtuale.

Il Progetto